Bonus Verde

Il Bonus Verde 2019 è stato riconfermato dalla Legge di Bilancio. Dunque per il secondo anno consecutivo, il cittadino avrà la possibilità di detrarre le spese relative per la corretta manutenzione del suo spazio verde dal giardino, al balcone al terrazzo.
La misura finanziaria si accompagna al pacchetto di agevolazioni fiscali, già in vigore da molti più anni, ovvero bonus ristrutturazioni, ecobonus e bonus mobili.

L’incentivo fiscale confermato consente in sostanza, per i lavori effettuati a partire dal 1° gennaio 2019 e per tutto l’anno solare, dunque avviati entro il 31 dicembre 2019, di aver diritto ad una detrazione fiscale pari al 36% per i lavori ristrutturazione di giardini, balconi e terrazzi.

Il limite massimo dell’importo detraibile è fissato in € 5.000, pertanto potranno essere recuperati nella dichiarazione dei redditi fino a €1.800 (ovvero il 36% di €5.000).
L’agevolazione verrà ripartita in 10 anni a partire dall’anno in cui si sono sostenute le spese ed in quelli successivi.

Ecco quali sono i lavori che rientrano nell’ambito dell’agevolazione fiscale:

– Sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni;

– Impianti di irrigazione e realizzazione di pozzi;

– Riqualificazione di prati;

–  Grandi potature;

– Fornitura di pianti ed arbusti;

– Realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.