Illuminotecnica: le 3 ragioni per cui affidarsi a un progettista della luce

Scopriamo insieme perché è indispensabile affidarsi ad un professionista della luce invece di rinunciarvi o ritenere che non sia utile.

Un’illuminazione “pensata”, cioè legata ad un vero e proprio progetto, può evocare una determinata atmosfera, spostare l’attenzione su una particolare zona di un ambiente o sottolineare una funzione specifica che vi si andrà a svolgere.

Purtroppo però, spesso, viene inserita a margine del progetto o trattata direttamente da persone non qualificate e poco preparate, la tendenza è quella di illuminare senza progettare o considerare la luce come un elemento superficiale, senza valutarlo in modo approfondito.

Illuminotecnica e il light designer

L’illuminotecnica è la scienza che si occupa della definizione e del controllo dei parametri che occorrono per redigere in maniera corretta un progetto di illuminazione, mentre il light designer è la figura professionale che redige il progetto illuminotecnico o di lighting design.

Un buon progettista sa sfruttare la luce naturale, risolvere le criticità dell’ambiente e valorizzare le forme e i materiali dell’edificio attraverso il sapiente uso della luce artificiale. 

Ecco i motivi per cui affidarsi ad un light designer è un’ottima idea:

1. Applicazione dei punti luce in base ai compiti visivi

Definire la progettazione dei punti luce in base all’ambiente è il punto di partenza: cosa succeda all’interno delle stanze è importante perché ogni azione che noi facciamo necessita una differente tipologia e quantità di illuminazione.

Uno spazio in cui si lavora o si studia è fondamentale che abbia una buona illuminazione a punto luce centrale diffusa e una luce puntuale che illumini esclusivamente il piano di lavoro, per una illuminazione più tecnica. Uno spazio dedicato al relax invece come ad esempio un salotto o una sala relax necessitano di luci più diffuse e attenuate.

2. Risparmio energetico ed economico

Le innovazioni tecnologiche nel settore si sono evolute in modo esponenziale negli ultimi anni. Sviluppi creativi e sostenibili sono andati di pari passo con i temi dell’impatto ecologico, sociale e artistico.

Il progetto della luce assume quindi molteplici valenze, che hanno in comune la necessità di trovare un equilibrio tra le esigenze prettamente funzionali e quelle visive e comunicative, è necessario valutare e determinare in ogni ambiente la giusta potenza delle luci da installare, evitando sprechi, sviluppando soluzioni col minore impatto ambientale e visivo possibile e il massimo risparmio energetico in bolletta.

3. Scelta di apparecchi in stile

Una delle cose più difficili da fare è trovare un modo per far funzionare lo stile della stanza con l’arredamento e con i complementi. Affidandoti ad un light designer avrai accesso ad un ampia gamma di prodotti, sarai accompagnato nella scelta che rispetterà sempre il tuo stile e il tuo budget.

L’illuminazione gioca un ruolo fondamentale non solo nel modo in cui percepiamo uno spazio ma anche nel modo in cui agiamo in quello spazio stesso. Grazie alle sue competenze, il light designer può seguirti per dare vita ad un tema luminoso che arricchirà l’architettura della tua casa.

Contattaci per un appuntamento, raccontaci i tuoi desideri e ti offriremo la soluzione più adatta.